The Rejected, dopo oltre 10 anni tra le console di tutta Italia, ha deciso di focalizzarsi sulla musica che gli piaceva di più, celandosi dietro una misteriosa identità e ricominciando da zero.

Le sue produzioni più recenti hanno fatto breccia nel cuore di To Rack And Ruin quotatissima etichetta inglese e Whiskey Disco, sulla quale verrà inciso nella prossima release, WD54.

I suoi set sono viaggi che partono dal meridiano esatto tra la disco e la techno, arrivando a dischi ormai perduti e novità che andranno ad inserirsi nel firmamento della musica da ballare.

Perché l’unica costante un mare di variabili è quell’irrefrenabile groove che fa muovere anche le pareti…

THE PIVOT-ish QUESTIONNAIRE

  1. Qual è la tua parola preferita? Altresì
  2. Qual è la parola che odi di più? Nel senso che. Vale, dai.
  3. Cosa ti eccita creativamente, spiritualmente o emozionalmente? Far stare bene le persone che assistono alle mie performance (in qualunque ambito esse siano).
  4. Cosa invece ti schifa? L’ aziendalismo per convenienza e i lecca-like.
  5. Qual è la parolaccia, bestemmia o insulto che preferisci? Siamo sicuri si possa scrivere? Woof Woof
  6. Un suono o un rumore che ami? I ruttoni del mio cane.
  7. Un suono o un rumore che odi? Lo stridere delle posate di metallo sui denti…brrrrrr
  8. Che professione oltre alla tua avresti voluto tentare? E quale non vorresti mai fare? Avrei voluto essere un pallanuotista di professione, e non farei mai lo speaker radiofonico con i secondi contati.
  9. Se Dio esistesse, che cosa vorresti che ti dicesse, dopo la tua morte? Adesso puoi smettere di lottare contro gli stronzi…me ne occupo io!
  10. Se TOM fosse una canzone quale sarebbe e perché? Space – Magic Fly perchè ha un’atmosfera cibernetica ma legata ai suoni morbidi della disco… https://www.youtube.com/watch?v=P_ukfGAd8T4